Crea sito

La rivoluzione in dieci anni dell’industria del cartone per bevande



Una roadmap decennale per arrivare a fornire su larga scala contenitori sostenibili per le bevande, quindi con un impatto ambientale notevolmente ridotto. È quanto si sono promessi i membri di Ace, Alliance for beverage cartons and the environment.

Così protagonisti del settore come Sig Combibloc, Elopak, Stora Enso, BillerudKorsnäs e Tetra Pak si impegneranno ad agire lungo tutta la catena del valore, dall’approvvigionamento sostenibile all’impatto climatico, fino al riciclo. Tra i dieci impegni contenuti nella roadmap è incluso l’obiettivo del 90% di raccolta differenziata dei cartoni per bevande con un tasso di riciclo del 70% entro il 2030. E la decarbonizzazione della catena di produzione e distribuzione in linea con l’obiettivo di riduzione di un grado e mezzo fissato dalla “Science based targets initiative”.

Entro il 2030, dunque, il cartone per le bevande sarà realizzato solo con materiale rinnovabile o riciclato. Sarà a sua volta completamente riciclabile o riciclato perché realizzato con materie prime sostenibili. Infine, si prediligeranno le soluzioni di imballaggio che garantiranno l’impronta di carbonio più bassa.

“Il settore ha fissato standard elevati e ambiziosi per i prossimi dieci anni – ha dichiarato Annick Carpentier, direttore generale di Ace -. Non vediamo l’ora di promuovere un dialogo con l’Unione europea per assicurare le condizioni normative necessarie per sostenere l’ambizione di considerare i cartoni per bevande come scelta di imballaggio sostenibile per il futuro”.

I cartoni per bevande sono una soluzione di imballaggio riciclabile e a basse emissioni di carbonio, utili a proteggere alimenti e bevande. Con gli impegni e gli obiettivi fissati nella tabella di marcia per il 2030, l’industria si adopererà affinché i suoi imballaggi continuino a contribuire attivamente alle ambizioni del Green Deal dell’Ue, in particolare alla neutralità climatica, alla circolarità e alla biodiversità, senza mai compromettere la salute e la sicurezza dei consumatori.

“Il settore continua a investire nell’innovazione e nella tecnologia per aumentare la quota di cartoni per bevande riciclati – ha dichiarato Marcelle Peuckert, presidente di Ace -. L’industria ha però bisogno di un quadro politico che continui a sostenere gli investimenti e l’innovazione nel prossimo decennio”.



Source link